Il caso Elena Ceste. Nove mesi di ricerche, ipotesi e misteri

Quali sono i misteri avvolti nel caso Elena Ceste? Provo ad analizzarli in questo articolo, scritto per Il Corriere delle Puglie, e del quale vi riporto un estratto.

[….]
Che cosa è avvenuto realmente? E queste relazioni con persone conosciute su Facebook sono una storia vera? Per chi come me, ogni giorno, vive questa realtà e conosce il mondo dei social, può affermare come questa piazza virtuale sia, oggi, una realtà sempre più presenteed in questa nascono e possono maturare storie e relazioni, tanto personali quanto professionali. Senza entrare nel merito dei motivi per cui Elena, se questo è vero, abbia avviato relazioni con altre persone conosciute sul Social di Zuckerberg, perché mai una di queste persone ha effettuato un accesso abusivo sul suo account personale? Potrebbe, invece, essere più probabile che questo accesso sia stato fatto dal marito stesso a seguito della scoperta di queste relazioni? Sarebbe plausibile pensare che non sia stata Elena a fargli quella rivelazione, nella famosa notte del 23 gennaio, ma che Michele lo sapeva già (conoscendo, forse, la password della moglie) ed abbia prima cercato di impedire che queste relazioni continuassero, bloccandole l’account di Facebook e chiudendole, di fatto, quella finestra sul mondo esterno (Elena lavorava a Torino prima di andare a vivere nelle campagne di Asti e, forse, aveva mal digerito questo trasferimento) e poi, capendo che quel suo tentativo non aveva raggiunto gli effetti sperati, abbia deciso di propendere per quella scelta più fredda e definitiva?
Sono solo ipotesi. Pensieri fatti da chi, operando in questo mondo, ne ha viste molte.

[….]

Se vuoi continuare a leggere questo mio articolo clicca qui

Criminologia, Il Corriere delle Puglie , , , , , , , , , ,

Informazioni su Roberto Loizzo

Avvocato e Criminologo Forense. Laurea Magistrale in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Bari “A. Moro”, con tesi di laurea su “Le prove non disciplinate dalla legge: le prove scientifiche”; Criminologo Forense con titolo conseguito presso l’Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza (VA), con tesi di laurea su “L’abuso sessuale infantile: giurisprudenza e mezzi di contrasto; Lavora nell’ambito penale occupandosi di criminalità e minori; Autore di articoli con analisi criminologica dei fatti di cronaca per le testate giornalistiche Barilive.it e CorrieredellePuglie.com; Docente presso Master Universitario di I e II livello in Criminologia Sociale alla PST BIC di Livorno per a.a. 2011 – 2012; Vice Presidente Associazione Culturale InformAEticaMente Vincitore di Principi Attivi 2012; Presidente Sezione Bari Associazione ONLUS "Sentieri delle Legalità" Per info, contattatemi all’indirizzo mail [email protected]

Precedente Nannie Doss: la nonnina ridacchiante Successivo SERIAL KILLER: L'imprecisato numero di vittime del Mostro di Nerola

Un commento su “Il caso Elena Ceste. Nove mesi di ricerche, ipotesi e misteri

I commenti sono chiusi.